Primopiano
9 luglio 2012 |
Spending Review, Monti annuncia un duro percorso per l'Italia

L'Italia ha intrapreso "percorso che non è ancora finito"



L'Italia ha intrapreso "percorso che non è ancora finito" (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
Successivo
Precedente
Precedente
  • L'Italia ha intrapreso "percorso che non è ancora finito" (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
  • Alle parti sociali invito ad avere un atteggiamento di "collaborazione" (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
  • Federfarma: "Pronti alla serrata il 26 luglio" (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
  • L'aumento dell'Iva slitta al 2013 (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
  • La Spending Review
  • Tagli ai tribunali per 50 milioni di euro (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
  • La spending review
  • Ospedali a rischio chiusura nel Nord Italia (© RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA)
Successivo
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSAMostra anteprime
Precedente1 di 13Successivo
Condividi questa galleria

L'Italia ha intrapreso "un percorso di guerra durissimo che non è ancora finito". Nel giorno in cui lascia a Vittorio Grilli il compito di guidare il ministero dell'Economia, Mario Monti lancia un forte richiamo a non abbassare la guardia di fronte alla crisi. Non ce l'ha con i partiti e con il Parlamento, che anzi hanno dimostrato "responsabilità" in questo momento "drammatico" tanto da dare "serenità sulle prospettive di governo" dopo le elezioni del 2013. Monti è intervenuto all'assemblea dell'Abi, al palazzo dei congressi dell'Eur, dopo che il governatore di Bankitalia Visco ha ricordato a tutti l'amara verità di un'Italia ancora in recessione. Le sue parole sono un mix di prudenza e ottimismo: "Ci vorrà tempo per vedere gli effetti dei nostri provvedimenti su crescita e occupazione ma non ho dubbi che questi effetti ci saranno perchè le cose fatte vanno nella direzione di rimuovere i vincoli strutturali alla crescita".

Dove invece il premier non usa giri di parole è nella stoccata che dà alle parti sociali. Probabilmente ancora irritato per l'inedita convergenza tra la Confindustria di Squinzi e la Cgil della Camusso, il premier si dedica allo demolizione dell'idea di concertazione: quella, osserva, che "ha generato i mali contro cui noi combattiamo e a causa dei quali i nostri figli non trovano facilmente lavoro". Oggi il governo ha cambiato approccio: ascolta tutti, poi decide per suo conto. E quando si parla di interessi pubblici, mette in chiaro Monti, "le parti sociali devono restare parti vitali, importanti, ma non debbono diventare soggetti nei confronti dei quali il governo pratica una sorta di outsourcing di politica economica".

4940Commento
avatar

 IO CREDO CHE NOI ITALIANI..........COME SIAMO SCESI IN PIAZZA ..COME TANTI CAPRONI A FESTEGGIARE UNA NAZIONALE CORROTTA AGLI EUROPEI.....A URLARE ,A DISPERARCI DI GIOIA PER UN QUALCOSA DI IMMATERIALE ,PERCHE' A NOI LE TASCHE NON CE LE RIEMPIE NESSUNO..A DIFFERENZA LORO CHE I MILIONI GLI ENTRANO ANCHE DALLE ORECCHIE........

 

SE SCENDESSIMO ..TUTTIIIIIIIIIIII......A PALAZZO DI GOVERNO A DIRE BASTAAAAAAAAAAA

A QUESTA AGONIA E MORTE LENTA DI TUTTI NOI ITALIANI.....

E LI MANDIAMO A CASA TUTTIIIIII .... DENUDATI DI TUTTO .QUELLO CHE CI HANNO RUBATO IN QUESTI ANNI DI MALGOVERNO....

 

BEH......IO CREDO....CHE SARA' UNA MEZZA SALVAZIONE !! E POI

AVOGLIA A FESTEGGIARE QUANTO VOGLIAMO !!

4 lug 2012, 03.17
avatar
penso che se i nostri beneamati politici si diminuissero i loro introiti da 14000 euro al mese a 5000 euro al mese, la spending review la farebbero in un lampo, andremmo a risparmiare la bellezza 307800000 euro in 3 anni, ma da quanto ho capito loro non sono italiani?
4 lug 2012, 03.25
avatar

Caro Monti e consiglio dei ministri perchè avete paura di tagliare i costi della politica, gli stipendi d'oro e le pensioni d'oro tipo quella di Prodi che prende non so quante pensioni per averci fatto un regalo da incompetente con il passaggio da lira a euro. Non è stato capace di puntare i piedi e creare situazioni favoreli all'itralia ed adesso lo premiamo. I partiti si devono autofinanziare non essere pagati, la scuola privata si autofinanza, che fanno i politici Niente quindi non bisogna pagarli.

Sig. Primo ministro faccia il giusto e tagli i poteri forti tanto loro non diranno nulla ci sono le lezioni alle porte. Tagli tutto parlamento, senato, ministeri, regioni, abolisca provincie, circoscrizioni e isitituzioni inutili, rami secchi ma favorisca ilk popolo che muore di fame.

4 lug 2012, 07.37
avatar

Quando si tagliano le 45 mila auto blù portandole al numero dei ministri e basta ?

Quando si tagliano gli stipendi ai politici delle camere ( sono i più pagati in europa se non al mondo ) riducendoli a 1/4 dell'attuale reddito ?

Quando avrete finito di spennarci ?

Quando sparite dalla faccia della terra ?

4 lug 2012, 03.15
avatar

ma non capisco xchè devono avere le auto di servizio questi signori ma con le loro vetture no??

 

4 lug 2012, 04.46
avatar
ma un taglio del 90% a voi politici a quando.......
avatar

PER CHI HA SEMPRE LAVORATO ONESTAMENTE TUTTA LA VITA..........

QUESTO E' UN VERO ........... ABUSO DI POTERE !! E' UNA UMILIAZIONE VERA E PROPIA CON PERDITA DI DIGNITA' UMANA.

COLPIRE SEMPRE LA FASCIA SOCIALE DEBOLE !!!

E' DA VERGOGNA !!

4 lug 2012, 03.20
avatar
se è vero che si tolgono 200 milioni all'università pubblica e si chiudono enti di ricerca per dare quella stessa cifra alle scuole private NON CI STO! La nostra Costituzione è chiara: le scuole PRIVATE devono funzionare SENZA ONERI PER LO STATO! Qui si taglia sulla pelle della gente e mai sui privilegi!
4 lug 2012, 03.57
avatar
da semplice cittadino...............propongo che si faccia una legge che per due anni ogni cittadino italiano non percepisca piu' di 1500 euro al mese.........in due anni abbiamo rimesso a posto i conti........se deve essere fame.....lo sia per tutti......compresi presidente del consiglio e capo dello stato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
4 lug 2012, 04.57
avatar
FINCHE' AL POTERE CI SARANNO SEMPRE RICCONI LE COSE NON CAMBIERANNO..... ANCHE IL PROGRAMMA DI QUESTO GOVERNO FATTO DI OCHE E CAPRONI MA RICCHISSIMI E VOLTO A SPENNARE LA POVERA GENTE E ARRICCHIRE CHI RICCO LO E' GIA'...............VERGOGNA
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?
MSN Finanza

Attività degli amici