Message
5 ottobre 2010
Cara, carissima vita di città

Copenhagen nella top five



Precedente9 di 13Successivo
Condividi questa galleria

Ancora una capitale scandinava che spicca per l'elevato costo della vita: Copenhagen, città principale della Danimarca. La città della Sirenetta, tuttavia, si difende anche per quel che riguarda il potere d'acquisto: è la diciassettesima città al mondo per quanto riguarda questo parametro.

21Commento
17 nov 2010, 08.51
avatar
"Afrea, vai a casa tua e stacci"...
Ma come parlate? Ma non vi vergognate per niente?
Sono italiana e vivo in Irlanda. Mi sono dovuta trasferire perchè, nonostante una laurea, due master, una specializzazione all'insegnamento e un dottorato, non sono riuscita a trovare uno straccio di posto di lavoro se non qualcosa a meno di 800 euro al mese e la precarietà a vita.
La vergogna vera è vivere in un paese che ti costringe ad emigrare nel 2010.
L'Italia è un paese che non ha niente. Un paese che non ha alcuna risorsa interna se non il turismo e, almeno un tempo, i famosi cervelli.
Adesso non ha più nemmeno i cervelli, vista la situazione ridicola, paradossale e vergognosa in cui versano scuola e università. Anni fa, le istituzioni scolastiche rappresentavano il vanto nazionale. Oggi, rappresentano un motivo di vergogna in più.
E, siccome l'ignoranza e la paura ci stanno distruggendo, allora ce la prendiamo con gli stranieri, facendo tornare in voga i vecchi slogan nazi-fascisti che la Repubblica e la democrazia hanno impiegato decenni a cancellare.
Ho trascorso una vita a studiare Storia. Una vita dedicata all'importanza di cultura e democrazia; una vita spesa a comprendere come gli errori del passato, possano tornare a tormentare un popolo, se non vengono tenuti nella giusta considerazione, compresi ed analizzati, fatti propri.
Quanto al turisimo, considerando il fatto che l'Italia è stata dichiarata un "Museo" nella sua interezza, mi lascia basita pensare che i nostri restauratori, non siano degni di avere un contratto nazionale. Mi deprime vedere in che condizioni lavorano e mi lascia senza parole il fatto che la figlia di una mia amica, debba andare ad Oxford per studiare archeologia: in Italia non ci sono i fondi per far andare gli studenti sul campo!
Siamo ridicoli.
Mi dispiace! Amo l'Italia e l'amerò sempre. Ma ringrazio il paese che mi ha accolto, perchè qui, lavori senza raccomandazione nonostante gli infiniti problemi che anche questo paese vive.
I rumeni, hanno quanto meno come giustificazioni, il fatto che hanno vissuto per troppo tempo sotto una dittatura che non avevano chiesto loro, ma che si sono sciroppati fino all'89. E la transizione alla democrazia, in un bipolarismo zoppo come quello che si è vissuto dopo il crollo dell'Unione Sovietica, non è facile.
Quindi invito tutti ad una seria riflessione e a considerare che il popolo con la fama di "traffichino" e "arrampicatore" e con il detto "fatta la legge, trovato l'inganno", siamo proprio noi italiani. E non puoi pretendere che gli altri cambino mentre in casa tua va tutto a rotoli.



17 nov 2010, 06.56
avatar

Se la posizione di una città nella classifica "costo della vita" è alta, e in quella del "potere d'acquisto" è più bassa (e di parecchio, Roma e Stoccolma ad es.), ciò significa che i cittadini fanno fatica ad arrivare a fine mese. Viceversa, i cittadini arricchiscono.

Zurigo e la Svizzera in generale mi piace poco: troppi scheletri nell'armadio (compresi diversi scheletri di ebrei assassinati dai nazisti...).

17 nov 2010, 06.48
avatar

Raccomando Berlino. Ma anche Innsbruck non è male.

11 nov 2010, 13.56
avatar

Io ho girato parecchio in Europa e ultimamente anche l'America e vi posso garantire che i prezzi che ho visto a washington dc non li ho mai visti da nessun altra parte.

Un'esempio banalissimo,un pacchetto di patatine che qui da noi pagheresti 1€ li 3$.

Un bicchiere di vino italiano al tavolo in un ristorante americano 9$.

Tre pizze portate a casa 45$.............................fate voi i giusti paragoni.A bocca apertaOcchiolino

11 nov 2010, 07.55
avatar

Afrea

non so come viene vista l'Italia all'estero ...ma mi sembra di capire che tu non ne hai una bella opinione ...... ed allora mi chiedo ma perchè, insieme ai tuoi compaesani, non te ne sei rimasta in Romania ..... Arrabbiato

 

10 nov 2010, 08.15
avatar
A denti strettiAlla periferia a sud di Londra in un ristorante italiano in tre abbiamo speso 51 sterline per un piatto di pasta al salmone,1lt. di acqua e 1 birra media.In'Italia spendavamo la metà,diciamo che paese che vai fregatura che trovi.Anche a Venezia 3 birre piccole 18 euro,solo perchè dovevano andare al bagno.Vampiro
avatar
Abito a Lugano, in SvizzeraA bocca aperta, da quando sono nato.
Per me, la vita e sempre "stata costosa", ma si sa che la Svizzera è il paese più costoso d' Europa. Però in cambio riceviamo dallo stato, salari altrettanto alti.
Comunque... quest' estate (2010) ho fatto una settimana di vacanza a Verona e, mi sono meravigliato quando ho visto il prezzo di una pizza di un ristorante vicino all'Arena:

Pizza margherita = 6 € (A Verona)
Pizza margherita = 9.52 € (A Lugano in Svizzera)
Pizza margherita = 10.56 € (A Zurigo in Svizzera)
Pizza
Pizza al salame piccante = 9 € (A Verona)
Pizza al salame piccante = 13.20 € (A Lugano in Svizzera)
Pizza al salame piccante = 15.84 € (A Zurigo in Svizzera)

Una cosa da matti: quasi 5€ - 7€ di differenza tra Verona e Zurigo.

Ciao ...
                                                ...  Grazie
1 nov 2010, 02.42
avatar
ieri ero a firenze in una gelateria come altre ho preso 2 coni al passeggio ho pagato la bellezza di !!!!!Sorriso 18 euro Triste!!! quando per mangiare ho pagato in 2- 19,50 centesimiA bocca aperta seduti : 2 arancini  grossi, 4 sarde inbottite, 1 panino mozzarella e crudo e mezzo litro di rosso, fate un pò i calcoli, mi son dovuto rivolgere ai vigili che erano nel corso, ma pensandoci bene mi sarei dovuto comportare come quelle persone che usano atti " terroristici " di non pagare, E IO PAGO.
29 ott 2010, 06.14
avatar
ciao.sono di milano ,ed e' tutto caro,ma se vado in certi paesini azz ke prezzi,sepcie al mercato o i supermercati piccoli ,in italia ce' poca concorrenza e anke al mercato si mettono d accordo sui prezzi. in italia ki si arricchisce sono e non paga le tasse ce' ne' a migliaglia.lavoro in nero ,tutto senza fattura ,ed io pagooo.
29 ott 2010, 02.32
avatar

Dove si vive meglio di tutti?

e' Portorecanati (MC) il mattino puoi passeggiare in riva al mare e comprare pesce appena pescato.Facciamo la raccolta differenziata porta a porta, l'inquinqmento è a zero, campi da tennis ha 2 euro l'ora, pesce 5 euro al kg, e si tromba con questa crisi in casa con 30 euro. 

Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?
MSN Finanza

Attività degli amici