Immobiliare.itImmobiliare.it
http://www.messagegroup.it/ (© © Message Srl)
Aggiornato il: 28/02/2011 | autore FTAOnline, http://www.messagegroup.it/

Milleproroghe: regolarizzare gli immobili costera' caro

Per mettersi in regola con il catasto ci sara' un mese in piu' a disposizione, ma i ritardatari dovranno pagare quattro anni di imposte arretrate


Milleproroghe: regolarizzare gli immobili costera' caro

Buone notizie per chi non ha dichiarato al catasto il possesso di una casa. Slitta infatti di un mese (dal 31 marzo al 30 aprile) il termine per mettersi in regola. La regolarizzazione costera' cara: lo Stato conteggera' al contribuente quattro anni di imposte arretrate.

Il Maxi decreto Milleproroghe concede una proroga piuttosto salata
Novita' in arrivo per tutti coloro che non hanno dichiarato al catasto il possesso di una casa. Per effetto del Decreto Milleproroghe il termine ultimo per mettersi in regola slitta dal 31 marzo al 30 aprile. Si avra' tempo quindi un mese in piu'. Un provvedimento che potrebbe fare comodo a molti contribuenti, ma che non sara' di certo indolore. Lo Stato addossera' infatti al trasgressore quattro anni di imposte arretrate con l'aggiunta di sanzioni e interessi.

Quanti non avranno ancora regolarizzato il possesso di una casa entro il termine ultimo previsto dal Decreto Milleproroghe, dovranno pagare le tasse in base alle rendite prima presunte e poi effettive calcolate dall'Agenzia del territorio, con effetto fiscale a partire dal primo gennaio 2007.

Per evitare di corrispondere i mancati tributi a partire dal 2007 sara' necessario dimostrare che l'edificio e' stato costruito dopo il 2006, esibendo apposita documentazione (recuperando la Dia o il permesso di costruire, o magari usando bollette e contratti per luce, acqua e gas).

Una volta che siano state attribuite le rendite mediante dei sopralluoghi, queste saranno esposte in ogni comune interessato con relativa pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e potranno essere visionate negli uffici e sul sito internet dell'Agenzia. Per impugnare il calcolo delle rendite si avra' tempo sessanta giorni dalla data di pubblicazione.

Numeri importanti per un fenomeno diffuso
Dando uno sguardo ai numeri ci si rende conto della diffusione del fenomeno "case fantasma". Il numero degli immobili non censiti e' di circa 800mila unita' che mettono in ballo 915 milioni di euro: 765 milioni di euro tra imposte arretrate, interessi e sanzioni, che diventano 915 milioni conteggiando anche l'Ici e l'Irpef dovute per il 2011.

Dividendo il numero complessivo per tipologia di immobile avremmo 160mila abitazioni, 140mila magazzini, 115mila garage e 50mila immobili di tipo diverso.

Ma a quanto ammonta il conto per una casa non dichiarata? Ovviamente non esiste un costo definito e uguale per tutti gli immobili, variera' caso per caso. Ma se si e' proprietari, ad esempio, di una seconda casa di villeggiatura si dovra' pagare Ici e Irpef dal 2007 al 2010: il tutto per un totale che lievita fino a 7.500 euro, anche definendo l'accertamento senza ricorso.

2Commento
3 gen 2012, 13.36
avatar

'namo bene .....siamo ritornati al comunismo capitalista sovietico...è tutto dello stato, e chi si è fatto un mazzo e anni di sacrifici e di rinunce, si "attacca", era meglio godersi la vita spendendo tutto, invece di mettere da parte!!!!!!!!!!!!!!!

11 nov 2011, 03.07
avatar
Se in Italia dovessero impiccare tutti i corrottl,i disonesti,gli evasori,,non basterebbero gli alberi per appenderli e,qui,non c'entra la politica,ce n'è di tutti i colori!!! E,se non avete i soldi per il mutuo,state in affitto,voi non sapete neanche cosa sia la povertà,unita a onestà e dignità!! Siete schiavi di sua maestà il denaro,siete dei megalomani; e imparate a scrivere,andate a lezione di grammatica e sintassi!!!!!
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

Attività degli amici